FRATE AUGUSTINO E LE MALEDIZIONI DEL PASSATO

77

A parere di Frate Augustino, le maledizioni esistono purtroppo e si verificano quando chi ha maledetto era nel giusto e quindi aveva subito.
Il Centrosinistra a Nardò ha parecchio da farsi perdonare.
Coloro che conoscono le cose, possono comprendere a che cosa si riferisce Frate Augustino.
Coloro che hanno fatto solo numero nella vita e che non hanno mai conosciuto il “sistema” crederanno che Frate Augustino stia rasentando la pazzia.
Guardatevi piuttosto intorno e fate mente locale sulle figure più verticistiche che il centrosinistra ha avuto a Nardò a far data dal 2002 in cui miracolosamente andò al potere cittadino !!!
Se la passano tutti male e non solo politicamente ???.
Le maledizioni esistono e per molti sono arrivate già da un pezzo ???.
Fatta questa doverosa premessa, arriviamo al dunque.
Arriviamo al tavolo delle trattative composto in buona parte da quei scienziati del cavolo della nostra politica locale.
Scienziati del cavolo che, pur di fare dispetto a Risi o a Frasca, votarono in massa Mellone.
Adesso cercano di combattere la mostruosità politica che loro stessi hanno generato.
Purtroppo per loro, trippa pe gatti non c’è né più.
Nomi di primo livello che si buttano nella fossa dell’“Urk” (Hulk) Mellone per combatterlo neanche l’ombra.
Ci vuole una forte dose di coraggio e di incoscienza per contrapporsi all’“Urk” (Hulk)Mellone.
E specialmente questa ultima dote (l’incoscienza) non manca al Gianni Paolo Pellegrino.
Costui è davvero convinto di poter contrastare e battere Mellone.
Sulla sua insignificante storia amministrativa, Frate Augustino è già stato molto esauriente precedentemente.
Nessuno lo vuole, nessuno lo cerca.
E lui che si presenta di diritto alle varie riunioni per essere dirigente nazionale del sarcoma PD.
PD che ha raggiunto livelli ridicoli che ricordano i sinistroidi degli anni ’90 con errori su errori.
Frate Augustino si ricorda ancora come nel 98 il centrosinistra pensava di poter vincere le elezioni facendo arrivare in piazza per il comizio il suo candidato sindaco seduto dietro ad una vespetta condotta da Giancarlo De Pascalis.
Ma a parte Giannotto Pinotto Pellegrino, che opportunità ha oggi il centrosinistra a Nardò.
Centrosinistra che per tre CONSILIATURE ha creato una classe di assessori a scapito di altri.
Centrosinistra che ha privilegiato professionisti a scapito di altri.
Centrosinistra che ha dato per lunghi anni stipendi di oro a coglioni appartenenti a famiglie importanti solo per “scattare qualche foto” o ritagliare qualche pezzo di giornale.
Dove sta oggi questo esercito di privilegiati che doveva rappresentare il braccio armato elettorale???
Si sono persi tutti alla strada.
Questa è la verità.
E oggi miei cari amici SINISTROIDI, tenetevi stretto stretto il Giannetto Pellegrino.???
Almeno lui il coraggio e l’incoscienza la tiene ???

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.