RIZZO LATERALE
RIZZO LATERALE

LA LETTERA – I CITTADINI, IL DENARO GIÀ PAGATO E LA PROPAGANDA

23

Caro direttore, sono uno ventimila truffati da “Mercatone Uno”. Ho ordinato i primi giorni di aprile una cucina componibile, anticipando soldi, e ad oggi non ho ricevuto né la merce tanto meno mi hanno restituito i soldi.

Ma il problema non è questo, perché la presente non vuole essere la solita letterina di lagnanza, quanto raccontare quanto segue: Ieri inviai una e-mail all’associazione consumatori di Lecce, per capire in che modo muovermi per questa vicenda. Una vertenza sindacale dolorosa che vede coinvolti per primi i 1800 lavoratori, e le loro famiglie, e poi noi clienti.

Oggi vengo chiamato da un responsabile dell’associazione leccese, il quale mi riferisce che loro hanno già raccolto almeno 15 clienti truffati da Mercatone Uno. Che possono agire con lettera presso il curatore fallimentare, che ancora non è stato nominato. Per agire hanno bisogno di iscrivermi come associato, con tessera al costo di euro 50.

L’unica cosa che cerco di chiedere, al mio interlocutore, se loro come federazione sono stati o saranno chiamati al tavolo delle trattative al Mise. E lui, senza perder tempo parte all’attacco: “… figuriamoci se il ministro Di Maio con tante rogne che ha in questo momento, convoca Mercatone Uno”.

Intanto mi risulta che al Mise i rappresentanti dei consumatori e le organizzazione dei lavoratori sono stati, in tempo, convocati subito dopo il fallimento.

Il curatore fallimentare esiste già, ma presumibilmente l’unico intento della telefonata del responsabile dei consumatori, non era tanto quello di darmi delle giuste indicazioni o le doverose tutele verso il fallimento della Shernon Holding, quanto quello di far propaganda a sfavore del ministro dello Sviluppo Economico, raccontando per di più un mare di castronerie a sproposito, con supposta prosopopea.

Questo, caro direttore, per dire in breve come non si perde occasione per dare informazioni scorrette ai consumatori, dichiarare maldicenze e sulla base di queste esprimere la linea politica di un’associazione.

Maurizio Maccagnano
Sindacalista dissidente