Ultimate magazine theme for WordPress.

SBULLA IL BULLO: A SCUOLA SI STUDIA COME DIFENDERSI DAL BULLISMO

5

Sbulla il bullo è il titolo del laboratorio finalizzato a sensibilizzare sul problema del bullismo proposto dall’associazione culturale Archeoclub Terra d’Arneo e dall’A.S.D. Bushido Durante, patrocinato dai Comuni di Nardò e Galatina e già partito negli istituti di scuola secondaria di prima grado degli stessi comuni. Il laboratorio nasce dall’esigenza di coinvolgere ed educare una delle fasce più critiche e deboli della società, cioè i ragazzi dagli 11 ai 13 anni, attraverso i quali il bullismo va affrontato in modo capillare e tenuto sotto controllo.

 

Sbulla il bullo è il titolo del laboratorio finalizzato a sensibilizzare sul problema del bullismo proposto dall’associazione culturale Archeoclub Terra d’Arneo e dall’A.S.D. Bushido Durante, patrocinato dai Comuni di Nardò e Galatina e già partito negli istituti di scuola secondaria di prima grado degli stessi comuni. Il laboratorio nasce dall’esigenza di coinvolgere ed educare una delle fasce più critiche e deboli della società, cioè i ragazzi dagli 11 ai 13 anni, attraverso i quali il bullismo va affrontato in modo capillare e tenuto sotto controllo.

Sono in corso, infatti, una serie di incontri per definire e illustrare questo fenomeno ormai dilagante e che si manifesta, purtroppo, in molteplici forme. Le tematiche e gli argomenti trattati sono diversi: dal bullismo al cyberbullismo, dal vandalismo a semplici tecniche di ju jitsu a scopo di difesa personale. Fondamentale, in questo contesto, anche la presenza e la collaborazione delle forze dell’ordine. Il laboratorio si concluderà con un concorso di idee tra le classi aderenti che si svolgerà a maggio.

“Ho voluto sostenere il progetto presentato dalle Associazioni Archeoclub e Bushido Durante – spiega l’assessore ai Servizi Sociali e all’Istruzione Maria Grazia Soderoperché ritengo che l’educazione al rispetto dell’altro rappresenti una tappa fondamentale nella crescita delle nuove generazioni. Purtroppo, i modelli negativi si sprecano, pertanto, le istituzioni hanno il dovere di intervenire ogni volta ciò sia possibile”.

“La scuola – aggiunge l’assessore alla Cultura e all’Istruzione del Comune di Galatina Cristina Dettù – è incubatrice dei cittadini del domani. E per questo abbiamo sposato senza alcun dubbio il progetto presentatoci dall’associazione Archeoclub e dal suo presidente, Antonietta Martignano, al fine di sensibilizzare le giovani generazioni al bullismo. Si tratta di un progetto portato avanti parallelamente dalle due amministrazioni di Galatina e Nardò, esempio di collaborazione e dialogo, fondamentali anche tra gli stessi ragazzi per fare emergere tutti quegli episodi di violenza e prepotenza che troppo spesso rimangono taciuti”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More