Ultimate magazine theme for WordPress.

PIN, COME FUNZIONA E CHI PUÒ PARTECIPARE

4

Un incontro dedicato alla misura Pin della Regione Puglia e alla opportunità che rappresenta quello in programma domani, sabato 18 novembre, alle ore 17 presso il Chiostro dei Carmelitani (corso Vittorio Emanuele). Spiegheranno il senso dell’iniziativa, l’utilità concreta della stessa e le modalità per partecipare il consigliere comunale e commercialista Antonio Tondo e il Business Developer Valentino Moretto. Interverranno per un saluto il sindaco Pippi Mellone e l’assessore alle Attività Produttive Giulia Puglia.

Un incontro dedicato alla misura Pin della Regione Puglia e alla opportunità che rappresenta quello in programma domani, sabato 18 novembre, alle ore 17 presso il Chiostro dei Carmelitani (corso Vittorio Emanuele). Spiegheranno il senso dell’iniziativa, l’utilità concreta della stessa e le modalità per partecipare il consigliere comunale e commercialista Antonio Tondo e il Business Developer Valentino Moretto. Interverranno per un saluto il sindaco Pippi Mellone e l’assessore alle Attività Produttive Giulia Puglia.

Pin, com’è noto, è l’iniziativa del settore Politiche Giovanili della Regione Puglia rivolta ai giovani che intendono realizzare progetti imprenditoriali innovativi, ad alto potenziale di sviluppo locale e con buone prospettive di consolidamento, rafforzando le proprie competenze. La misura è rivolta a gruppi informali di almeno due giovani residenti in Puglia, di età compresa tra i 18 e i 35 anni che hanno un’idea imprenditoriale innovativa e vogliono svilupparla. Pin supporta la sperimentazione e la realizzazione di progetti a vocazione imprenditoriale nei settori della innovazione culturale, della innovazione tecnologica e della innovazione sociale. Consente l’accesso a un contributo finanziario, a fondo perduto, variabile tra 10 e 30 mila euro a progetto (oltre a un set di servizi di supporto e rafforzamento delle competenze).

Oltre ad avere carattere informativo generale, durante l’incontro sarà possibile avere assistenza concreta sul proprio progetto.

“Pin – dice l’assessore Giulia Pugliaè una opportunità interessantissima, basata sul meccanismo molto intelligente di finanziare le idee che innovano e che possono consolidarsi in un progetto imprenditoriale valido e proficuo. In questo modo si aiutano i giovani preparati, a cui troppo spesso mancano le risorse per la fase di startup, e si aiuta anche il mercato. Tanti giovani pugliesi hanno già ottimamente sfruttato Pin. Ritengo questo incontro un momento utile per far capire in cosa consiste l’iniziativa e anche per far capire che parteciparvi non è complicatissimo, a patto di avere una idea vincente e tanta buona volontà. Mi auguro che tanti giovani neretini vogliano partecipare”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More