Crollo via Crispi: meno contributi a pioggia, più soldi per la sicurezza scolastica. Lo chiede l’opposizione

0

Per fortuna non ci sono feriti ed è questo l’aspetto più importante. I genitori di tantissimi piccoli alunni sono comprensibilmente preoccupati e arrabbiati. Un disappunto condivisibile perché è lecito domandarsi chi doveva controllare. E soprattutto perché i fondi per la sicurezza scolastica sono sempre meno in una Città in cui si spendono sempre più quattrini pubblici per risibili iniziative ed incarichi professionali a pioggia.
Non ci sembra il caso di sollevare polemiche di natura politica in quanto nelle classi ci vanno i figli di tutti i cittadini e tutti i cittadini hanno gli stessi diritti. Nessun genitore, sia di destra o di sinistra, deve avere paura che un pezzo di solaio di una scuola, che dovrebbe essere il luogo sicuro ed accogliente per antonomasia, possa cadere in testa al proprio figlio. È un pugno nello stomaco quella scritta “benvenuti in prima”, sotto un solaio sgretolato. Ora è il tempo di mettere in sicurezza, e subito, le parti che risulteranno compromesse di questo edificio. Staremo col fiato sul collo a tecnici e Giunta, nell’interesse dei piccoli alunni e delle loro famiglie.

I Consiglieri Comunali

Lorenzo Siciliano
Roberto My
Giancarlo Marinaci
Carlo Falangone
Daniele Piccione