Prendete appunti: il 27 ottobre in Piazza Salandra. Da leccarsi i baffi

Appuntamento da non perdere, sabato 27 ottobre in Piazza Salandra. A partire dalle ore 21.30, infatti, l’associazione Ars Chorea presenterà uno spettacolo di musica e danza con numerosi artisti.

Ars Chorea è un’Associazione Culturale nata dall’idea di voler sviluppare un progetto che ha per protagonista la danza.

L’arte coreutica è antica quanto la storia dell’uomo e si sviluppa in concomitanza all’esigenza di muoversi ed esplorare il corpo nello spazio.
Come dice Moshé Feldenkrais: “La danza è semplicemente poesia generale dell’azione” ed è a partire da questo pensiero che ogni azione diventa importante per donare all’uomo la possibilità di ritrovare se stesso, le proprie origini, il proprio corpo, la percezione del sè e dell’altro.
Ars Chorea non èg solo un’associazione culturale ma è una comunità di persone che desidera divulgare il piacere del danzare, utilizzando la danza come strumento di comunicazione e aggregazione.
Il nostro obiettivo è di informare il pubblico che è possibile vivere momenti unici e irripetibili come unico e irripetibile è il gesto danzato… non è importante trovare un significato, ciò che conta è il nostro stare qui ed ora.
Ogni evento, ogni progetto, ogni iniziativa di Ars Chorea nasce da questa esigenza: condividere, esplorare, sperimentare. Tutto questo accade in un territorio magico, colmo di storia antica, di arte, di barocco furibondo: il Salento terra di fuoco e amore.
In questa terra meravigliosa, accogliente e curiosa, la danza sembra trovare una sua dimensione, un suo perchè….
Ars Chorea promuove principalmente la danza e tenta di farsi strada in un’epoca difficile senza però tirarsi indietro dinanzi alle difficoltà, quelle che vanno affrontate e superate attraverso un lavoro di squadra.
Quella del danzatore è sicuramente una scelta di vita, una missione, un credo che lo accompagna per tutta la vita. Il suo mestiere, incompreso forse per chi non lo fa, consiste in un lavoro incessante e meticoloso che impone uno studio attento sul corpo e sul movimento. L’andare in scena è solamente una piccola parte di quel lungo studio al quale il danzatore si dedica, nella sala di danza, tentando di mettere insieme gli ingredienti che gli permettono di consumare l’istante danzante nell’inafferrabilità che costituisce la danza stessa.
In virtù di un’arte così labile, il pedagogo francese Dominique Dupuy vuole definire il mestiere del danzatore soprattutto per difenderne lo status e donargli una giusta collocazione artistica e sociale.
Ars Chorea fa esattamente questo: tenta di trovare il suo posto e lo fa attraverso l’amore per la danza.
Con gli obiettivi di educare, formare, informare, sperimentare e performare, Ars Chorea non perde l’occasione di presentarsi alla città di Nardò con un evento unico: MOVE ART, performance di musica e danza dove note e movimento si fondono in un abbraccio sinuoso e suadente.
I musicisti che accompagneranno la serata sono: Alfredo Ronzino, Betta Maggi, Alberto Bolettieri, Gabriele Cioni, Simone Cioni, Orazio Milli e il gruppo di performers guidati dalla coreografa Maria Rinaldi e la sua assistente Giulia Micaletto.
MOVE ART intende proprio essere momento di condivisione e coinvolgimento per l’intera comunità in questa magica serata del 27 ottobre.
MOVE ART è un progetto promosso da Ars Chorea, con il patrocinio della città di Nardò e la collaborazione di Antonio Tondo Consigliere delegato allo sport e Giulia Puglia Assessore al Turismo

Nardò, 27 ottobre Piazza Salandra ore 21.30