FRATA, DOCCIA FREDDA. DISCORSO SALVEZZA RIMANDATO

0

Si poteva chiudere qui la stagione della Frata ma così non è stato, perchè al PalAndrea passa Giulianova per 69-77. Diretta concorrente alla salvezza, Giulianova arriva al PalAndrea col dente avvelenato dell’andata dove perse per 68-74.

Ribaltata quindi anche la differenza canestri. Ora al Toro servirebbe una vittoria a Fabriano ed una sconfitta casalinga di Giulianova contro Val di Ceppo per raggiungere la matematica salvezza. In caso contrario si passerà dall’inferno dei playout, con avversario Val di Ceppo Perugia, al meglio delle 3 gare.

Un destino che appare già segnato, ma ci riserviamo di tenere accesa una flebile speranza. A Fabriano, questo è certo, si giocherà per vincere. Poi si getterà un occhio sul parquet di Giulianova, e quel che sarà sarà…

In avvio la Frata subisce il parziale ospite 11-23 dopo i primi 10′ di gioco. Poi la lenta risalita, sospinta da un PalAndrea infuocato. Il parziale del secondo quarto indica 23-14 in favore dei granata, con la sirena dell’intervallo lungo che decreta avanti di tre Giulianova.

Una gara che entra sempre più nel vivo, una gara destinata a giocarsi ancora per 20 lunghi minuti.

Al rientro ancora una buona prova, ma Giulianova tiene botta. Sarà 52-50 il parziale di fine terza frazione.
La Frata resta a galla fino al minuto 38.40, poi la lenta discesa. Dal -2 al -8 finale, ancora un crollo verticale. Stavolta però più pesante del solito, perchè rischia di condannare l’Andrea Pasca ai playout.